fb

Come creare un questionario efficace

Come creare un questionario efficace

Blog

03/12/2018



Per conoscere la propria clientela è necessario creare un questionario efficace, vediamo come si fa!

Nel settore turistico, un questionario viene utilizzato come strumento per la rilevazione di dati riguardanti il mercato ai fini di un'indagine di tipo quantitativo, ovvero una ricerca improntata sulla raccolta di informazioni sulle preferenze del proprio pubblico. Scoprire le caratteristiche del viaggio, del soggiorno o del servizio turistico che desiderano i propri clienti è un grande vantaggio in termini economici e di fidelizzazione.

Per creare un questionario efficace esistono 10 regole fondamentali, vediamole assieme!

  1. Scrivere un introduzione o una presentazione in cui si esplicitano i riferimenti di chi organizza l'indagine, le motivazioni e gli obiettivi dell'indagine stessa. Bisogna inoltre garantire all'intervistato che le sue risposte saranno analizzate in modo confidenziale e che sarà garantito l'anonimato.
  2. Individuare il target di pubblico a cui somministrare il questionario.
  3. In base al target prescelto, si deve individuare la forma più adeguata di somministrazione del questionario (ad esempio tramite un intervistatore, tramite internet, tramite social network, ecc).
  4. Attraverso l'individuazione di potenziali errori da evitare in corso di compilazione, si deve fare in modo che l'intervistato non fraintenda l'obiettivo dell'intervista; potrebbe essere guidato nelle risposte rispetto all'obiettivo che l'intervistatore vuole raggiungere.
  5. Scegliere la tipologia di domande, aperte o chiuse, sulla base del tipo di risposte che si vuole ottenere. Il vantaggio delle domande chiuse è quello di standardizzare le risposte rendendole semplici da codificare una volta raccolte. Inoltre facilitano l'intervistato che potrebbe non aver tempo per rispondere ad una domanda aperta.
  6. Per le domande chiuse che chiedono di dare una valutazione, si possono ipotizzare due scale di valori: una che va da un minimo di 1 a un massimo di 5, l'altra che va da un minimo di 1 a un massimo di 4. La scelta della scala varia in funzione di quello che si desidera ottenere; scegliendo la prima l'intervistato potrebbe tendere a rispondere “3” perché non vuole schierarsi, mentre nella seconda tipologia l'intervistato è obbligato a dare un giudizio più netto.
  7. Decidere quante domande inserire e dare un ordine alle domande. Sarebbe bene inserire di tanto in tanto domande di controllo, che permettono il monitoraggio di alcune risposte già espresse.
  8. Preparare le istruzioni per gli intervistatori e gli intervistati.
  9. Effettuare un test preventivo del questionario somministrando a un campione rappresentativo del mercato che si vuole indagare esplicitando agli intervistati che stanno partecipando a un test preventivo e chiedendo loro di analizzare criticamente ogni punto del questionario.
  10. Modificare ed eventualmente aggiustare le domande in considerazione dei commenti ottenuti dagli utenti che hanno svolto il test preventivo.

Bene, direi che rispettando queste 10 semplici regole si è in grado di creare un questionario efficace per conoscere il proprio pubblico cercando quindi il miglior prodotto per soddisfare le sue esigenze.